Si dice sempre che una foto va innanzitutto pensata, e questo è vero, a volte però una foto nasce dal niente, alcune volte ti prepari per fare una fotografia e te ne capita tutt'altra in un istante, insomma i motivi e le cause che portano a fare una bella foto possono essere molteplici.
 In questa rubrica, con cadenza settimanale (più o meno) racconterò cosa si nasconde dietro le mie fotografie, cosa è accaduto prima, i motivi che mi hanno spinto a farla, curiosità più che aspetti tecnici... insomma buona lettura e visione 
La fortuna aiuta gli audaci 
Questa foto non è nata per caso, allora perché ho parlato di "fortuna" nel titolo? 
Perché senza l'elemento casuale del signore sulla sinistra col suo passo a mezz'aria e il suo cappotto lungo, questa foto non sarebbe stata la stessa. 
Ovviamente c'è differenza tra una foto casuale e una foto aiutata dal caso.
In questa fotografia intendevo costruire una relazione di forma tra la ruota usata come portabici, e una ruota di una bici in movimento. Siamo in via Padova, non esattamente uno dei quartieri più belli e raccomandabili di Milano, nonostante questo ho deciso di stendermi a terra, con una fotocamera da mille e passa euro in mano e persone, anch'esse non troppo raccomandabili, poco distanti. 
Sono rimasto steso lì più di tre quarti d'ora ,se non addirittura un ora. Infatti la fotografia di strada è un po' come andare a pesca, ti scegli lo scoglio che ti ispira (studi un posto dove pensi possa accadere qualcosa), prepari l'amo (setti le giuste impostazioni nella macchina) e aspetti che il pesce abbocchi (aspetti che qualcosa di interessante, che avevi preventivato accada). 
Quel giorno è andata proprio cosi, il mio scoglio era quel marciapiede di via Padova, i settaggi erano rapidi, per congelare il movimento e alla fine il fato mi ha regalato un pesce molto più grosso di quello a cui avevo ambito, quasi a premiare il mio sacrificio, perché come ho detto... La fortuna aiuta gli audaci. 

You may also like

Back to Top